Storia

COME È NATO L’ARCI SCACCHI BOLZANO

Arnaldo Brandolese – presidente del Circolo

L’ARCI Scacchi Bolzano è nato formalmente all’inizio dell’anno 1983, ma un Circolo con questo nome esisteva già da diversi anni.

Infatti presso il Circolo ARCI-Nikoletti di Oltrisarco un gruppo di giovani giocatori comincia a cimentarsi con gli scacchi già negli anni settanta, e in seguito nascerà il Circolo ARCI Scacchi Bolzano, la cui attività è parte delle varie iniziative del Circolo Nikoletti. Tra i soci di allora citiamo Paolo Minotti, Sergio Debiasi, Arnaldo Brandolese, Giuseppe Voltolini, Paolo Cologna, Marco Tagnin, Norbert Behmann e Marco Feltrin.

Il Circolo esiste per una quindicina di mesi, dopodichè il gruppo di circa 30 soci si dirada progressivamente. Tra le attività svolte in questo breve periodo sono da segnalare corsi per principianti, una partecipazione al Torneo Lampo di Santo Stefano, organizzato della Lega Scacchi Provinciale – il nostro esordio nelle competizioni a squadre – con una squadra composta da Sergio Debiasi, Arnaldo Brandolese, Carlo Serafini, Renato Zancanaro. In questo faticosissimo torneo con molti turni, la squadra ottenne due punti su 88! Le due uniche vittorie sono state ottenute da Sergio Debiasi e da Arnaldo Brandolese, che vinse fortunosamente contro Giuseppe Voltolini, fino a quel momento imbattuto.

Dopo alcuni anni, sull’onda di una trasmissione televisiva „Il dirodolando“, e del Campionato del Mondo che si giocò a Merano nell’autunno del 1981, l’interesse verso gli scacchi cresce notevolmente e in Alto Adige nascono molti nuovi Circoli. Nel 1982 L’Associazione Ricreativa e Culturale Italiana (ARCI), con sede in Piazza Walther 1, decide di organizzare un corso per principianti e per istruttori di scacchi, tenuto dal Maestro russo David Zilberstein. Alle lezioni, tra gli altri, partecipano Francesco Galise, Luca D’Ambrosio, Francesco Di Tolla, Francesco Azzolini, Ardiano Caldaro, Lorenzo Interbartolo e Giancarlo Bazzanella.

Per i presenti questi corsi hanno un notevole successo, e il Circolo rinasce con la denominazione attuale di Circolo ARCI Scacchi Bolzano. Il giorno 10 gennaio 1983 l’atto di costituzione viene presentato presso l’ufficio del Registro, il 17 gennaio 1983 il Circolo è regolarmente registrato e si affilia alla Confederazione ARCI Associazione Ricreativa e Culturale Italiana.

Il primo Presidente dell’ARCI Scacchi Bolzano è Francesco Azzolini. Del direttivo del 1983 fanno parte inoltre Arnaldo Brandolese, Luca D’Ambrosio, Roberto Cozzi, Mauro Laurati, Adriano Caldaro e Giacomo Pedri. Gli orari di apertura erano lunedì, martedì, giovedì dalle 17.00 alle 23.00, il sabato dalle 15.30 alle 21.00. Nel Circolo ARCI Scacchi Bolzano fin dagli esordi è tassativamente vietato fumare, una regola molto esotica per i tempi.

In seguito le attività sportive dell’ARCI, e quindi anche gli scacchi, saranno inserite nella UISP, l’Unione Italiana Sport Per Tutti, affiliata all’ARCI. Tuttora infatti il nostro il Circolo fa parte della UISP, mantenendo tuttavia la denominazione originale.

Oggi l’UISP, con tutti i suoi Circoli affiliati, insieme ad associazioni quali ARCI Natura, ARCI Nova, ARCI Caccia, ARCI Pesca, ARCI Gay, Lega Ambiente, Movimento Consumatori, ARCI Gola, ARCI Ragazzi e altre costituisce la Federazione ARCI, attiva a livello nazionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: